TEX4IM: Rassegna Stampa

IL TIRRENO – 2 febbraio 2019 TECNOTESSILE CAPOFILA DI UN PROGETTO EUROPEO

PRATO.
E’ partita ufficialmente la nuova piattaforma europea denominata “Tex4IM – Textile Clusters for Industrial Modernization”, coordinata da NTT-Next Technology Tecnotessile, organismo di ricerca pratese iscritto all’albo del MIUR e gestore del Distretto Tecnologico della Moda OTIR2020 – Tuscany Fashion Cluster. L’iniziativa, finanziata con fondi europei Cosme, mira a creare delle partnership di lungo termine tra imprese tessili europee per nuovi progetti di investimento a sostegno della loro competitività. Un progetto di grande concretezza che consente alle imprese interessate di entrare in contatto diretto, in occasione di eventi internazionali, con i potenziali partner esteri: il tutto nel quadro di iniziative il cui finanziamento è coperto dai fondi europei. Come spiega il presidente di NTT, Massimo Biancalani della Biancalani Srl, “Il progetto riunisce i principali cluster europei del tessile abbigliamento e ha l’obiettivo di migliorare le capacità di innovazione, i business model, le conoscenze e le competenze chiave delle imprese più vitali. Il partenariato definirà una strategia condivisa per la modernizzazione industriale del settore tessile-abbigliamento e la cooperazione stabile con soggetti esteri, e comprenderà un sistema permanente di incubazione e accelerazione per la generazione di progetti di investimento. Esempi di possibili interventi coperti dai finanziamenti del progetto e su cui alcune aziende si stanno già muovendo sono la realizzazione di micro-linee di produzione per la prototipazione rapida delle campionature tessili, il supporto alla creazione di brand di prodotto, la stampa digitale per applicazioni tessili innovative. E anche, di grande attualità, la realizzazione di manufatti per arredo ed edilizia a base tessile, composti esclusivamente da fibre di scarto”. I cluster tessili coinvolgeranno le imprese tessili europee nella messa a punto di un portafoglio di 24 idee di business; delle 24 proposte, le cinque idee considerate più meritevoli saranno selezionate per la definizione di business plan dettagliati, comprensivi di piani industriali e piani di finanziamento, pronti per dare il via alla loro concreta implementazione. Il progetto, avviato il 1° ottobre 2018, avrà durata di 24 mesi. Al partenariato partecipano otto organizzazioni che rappresentano le principali regioni tessili europee: Otir2020 – Tuscany Fashion Cluster, Next Technology Tecnotessile (Prato) avrà il ruolo di protagonista, supportando dal lavoro di intelligence della Regione Toscana.


LA NAZIONE – 2 febbraio 2019

PROGETTO PRODOTTI EDILI CON SCARTI DI LAVORAZIONE E STAMPA DIGITALE GRAZIE A “TEX4IM” Sviluppo e novità: le aziende d’Europa fanno rete
MIGLIORARE capacità di innovazione, i business model, le conoscenze e le competenze chiave delle imprese più vitali. E’ l’anima del progetto “Tex4IM – Textile Clusters for Industrial Modernization”, coordinata da NTT-Next Technology Tecnotessile, finanziato dal programma europeo Cosme, che mira a creare una partnership duratura per dare impulso alla competitività industriale e agli investimenti del settore Tessile e Abbigliamento europeo. Un progetto di grande concretezza che consente alle imprese interessate di entrare in contatto diretto, in occasione di eventi internazionali, con i potenziali partner esteri: il tutto nel quadro di iniziative il cui finanziamento è coperto dai fondi europei. “Il partenariato definirà una strategia condivisa per la modernizzazione industriale del settore tessile-abbigliamento e la cooperazione stabile con soggetti esteri, e comprenderà un sistema permanente di incubazione e accelerazione per la generazione di progetti di investimento – spiega il presidente di NTT, Massimo Biancalani – Esempi di possibili interventi coperti dai finanziamenti del progetto e su cui alcune aziende si stanno già muovendo sono la realizzazione di micro-linee di produzione per la prototipazione rapida delle campionature tessili, il supporto alla creazione di brand di prodotto, la stampa digitale per applicazioni tessili innovative. E anche, di grande attualità, la realizzazione di manufatti per arredo ed edilizia a base tessile, compisti esclusivamente da fibre di scarto”.


LA SPOLA – 4 febbraio 2019

Ha preso il via la nuova piattaforma europea denominata ‘Tex4IM – Textile Clusters for Industrial Modernization’, coordinata da NTT-Next Technology Tecnotessile, organismo di ricerca pratese iscritto all’albo del MIUR e gestore del Distretto Tecnologico della Moda OTIR 2020 – Tuscany Fashion Cluster. L’iniziativa, finanziata con fondi europei COSME, mira a creare delle partnership di lungo termine tra imprese tessili europee per nuovi progetti di investimento a sostegno della loro competitività. Un progetto di grande concretezza che consente alle imprese interessate di entrare in contatto diretto, in occasione di eventi internazionali, con i potenziali partner esteri: il tutto nel quadro di iniziative il cui finanziamento è coperto dai fondi europei. “Il progetto – spiega il presidente di NTT, Massimo Biancalani della Biancalani Srl – riunisce i principali cluster europei del tessile abbigliamento e ha l’obiettivo di migliorare le capacità di innovazione, i business model, le conoscenze e le competenze chiave delle imprese più vitali. Il partenariato definirà una strategia condivisa per la modernizzazione industriale del settore tessile-abbigliamento e la cooperazione stabile con soggetti esteri, e comprenderà un sistema permanente di incubazione e accelerazione per la generazione di progetti di investimento. Esempi di possibili interventi coperti dai finanziamenti del progetto e su cui alcune aziende si stanno già muovendo sono la realizzazione di micro-linee di produzione per la prototipazione rapida delle campionature tessili, il supporto alla creazione di brand di prodotto, la stampa digitale per applicazioni tessili innovative. E anche, di grande attualità, la realizzazione di manufatti per arredo ed edilizia a base tessile, composti esclusivamente da fibre di scarto”. I cluster tessili coinvolgeranno le imprese tessili europee nella messa a punto di un portafoglio di 24 idee di business; delle 24 proposte, le cinque idee considerate più meritevoli saranno selezionate per la definizione di business plan dettagliati, comprensivi di piani industriali e piani di finanziamento, pronti per dare il via alla loro concreta implementazione. “L’iniziativa darà una grossa spinta alle PMI dell’area del Cluster toscano del Fashion – afferma Enrico Venturini, Project Manager di NTT e coordinatore del progetto – e grazie al nostro impegno e al ruolo di leader del nostro distretto, porteremo alcune delle imprese toscane, eccellenze del settore, ai prossimi eventi di matchmaking B2B che si svolgeranno nel 2019 e nel 2020 in Svezia e Portogallo”. Il progetto, avviato a ottobre 2018, avrà durata di due anni. Al partenariato partecipano otto organizzazioni che rappresentano le principali regioni tessili europee: OTIR2020-Tuscany Fashion Cluster, Next Technology Tecnotessile con il ruolo di protagonista, supportato dal lavoro di intelligence della Regione Toscana, Astrico Nord-Est (Romania), Ateval – Asociation de Empresarios Textiles de la Region Valenciana (Valencia, Spagna), Citeve – Centro Tecnologico das Industrias Textil e do Vestuario de Portugal (Norte, Portogallo), Clutex – Klastr Technicke Textilie – (Severovýcho, Repubblica Ceca), PO.IN.TEX – Città Studi SPA (Piemonte, Italia), Smart Textiles (Vastsverige Region, Svezia), Association Up-Tex (Nord Pas-de-Calais, Francia).

Tuscany Fashion Cluster
 
Torna su