Sostegno ai Poli di competitività in Tunisia

Come parte del progetto "Sostegno ai Poli di competitività in Tunisia", gestito dal Ministero dell'Industria e delle PMI tunisine e finanziato dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) in Tunisia con finanziamento budget di 3 milioni di euro, rappresentanti di MFC POLE società di gestione del Technopark tessile di Monastir, hanno incontrato i rappresentanti chiave dei laboratori digitali (Fablab) del settore tessile italiano, nel corso di una missione in Italia, organizzata nel mese di luglio 2018.

Alla missione ha partecipato anche Next Technology Tecnotessile, in quanto esperti del progetto. Hanno partecipato anche due rappresentanti della MFC Pole e Environment Park, Torino Technology Park.

Questa missione è stata l'occasione per approfondire la conoscenza del modello operativo di un FABLAB e allo stesso tempo approfondire le conoscenze sulla "produzione digitale" applicata al settore tessile. L'obiettivo è quello di portare a nuove soluzioni e prodotti e sostenere la nascita di aziende innovative. L'iniziativa fa parte della più grande strategia perseguita dal progetto, che mira a creare un nuovo centro di innovazione per il settore tessile e dell'abbigliamento presso il Monastir Technopark, che consentirà a ricercatori, creatori e start-up tunisini di sviluppare e testare nuove tecnologie per il settore tessile e dell'abbigliamento.

Con l'obiettivo di dare continuità a questi incontri, due eventi si terranno in Tunisia nel 2018 e 2019. L'obiettivo è quello di lanciare un programma congiunto di attività di poli di innovazione tra i due paesi, così come lo studio nuove collaborazioni industriali per i mercati europei e africani.

Il progetto mira inoltre a migliorare la disponibilità di infrastrutture fisiche di qualità, come fattore di competitività per le imprese e a promuovere la prossimità fisica della produzione ai centri di ricerca per uno scambio tecnologico e innovativo. In questo contesto, la collaborazione con i poli italiani rappresenta il valore aggiunto di questa iniziativa. L'iniziativa è quindi parte del programma perseguito dalla Cooperazione italiana in Tunisia che, con la firma del protocollo d'intesa finale 2017/2020, ha ribadito il suo impegno a sostenere lo sviluppo economico, tra cui l'imprenditoria tunisina, valorizzando in particolare collaborazioni reali e future con aziende italiane.

 
Torna su